variazione alle modalita` d’esami orali

Si ricorda a tutti gli interessati che non ci si puo` presentare all’orale per piu` di quattro volte nel corso del dell’anno accademico. In sostanza, lo studente ha a disposizione al piu` 4 tentativi in tutti gli appelli da ora fino fino a giugno 2016 (escluso).

A causa del meccanismo di valutazione, non ritengo necessario estendere tale limitazione agli scritti, come sarebbe previsto.

Per via della particolare suddivisione dell’esame, e in deroga a quanto stabilito dalla Scuola, lo studente avra` a disposizione 4 tentativi per ciascuna delle due parti (algebra ed analisi ), come sarebbe stato se gli esami fossero stati separati.

Inoltre, sulla base dell’esperienza maturata negli anni scorsi, ho deciso di introdurre un limite di 15′ (quindici minuti) al tempo a disposizione dello studente per esporre correttamente per iscritto almeno quattro delle cinque definizioni richieste all’inizio di ogni esame, pena l’esclusione dall’esame stesso.

…a proposito delle dispense

E` possibile che nelle dispense ( ne sta per arrivare una sulla misura di Lebesgue) siano presenti “complementi”, informazioni supplementari, non trattati a lezione. Sono inclusi per completezza, a beneficio di tutti coloro i quali apprezzino un quadro organico e non quel poco che si riesce a fare a lezione.
IN OGNI CASO, GLI ARGOMENTI RILEVANTI PER L’ESAME SONO TUTTI E SOLI QUELLI TRATTATI A LEZIONE, CHE SI POSSONO DESUMERE DAL PROGRAMMA UFFICIALE (vedi pagina
esami–> programma dei corsi
di questo sito), che e`a sua volta ottenuto dal dump del registro per eliminazione delle ripetizioni e inserimento nell’ordine delle lezioni di qualche contenuto teorico delle esercitazioni “fuori fase”.
L’uniche apparenti eccezioni sono costituite da qualche definizione e qualche teorema su limiti e continuita`, che sono IDENTICI a quelli in una variabile, significato del modulo a parte.
In sostanza, se un argomento non e` in programma, allora e` facoltativo. Le definizioni di limite (tutte) ed il teorema della permanenza del segno per funzioni scalari di variabile vettoriale SONO IN PROGRAMMA.

correttori, aule per l’appello estivo et alia…

Sono in rete i testi ed i correttori degli ultimi scritti.

Si avvisa che, PER TUTTA LA SESSIONE ESTIVA, OVUNQUE NEL CALENDARIO UFFICIALE SI LEGGA
AULA A23
SI DEVE INTENDERE
AULA B24
L’aula A23 non e` agibile.

I correttori, come sanno bene tutti coloro i quali hanno risolto i temi d’esame degli appelli passati, possono contenere errori. Il diritto alla correzione DEVE essere esercitato PRIMA della fine delle prove orali dell’appello. IN NESSUN CASO POTRA` SERVIRE PER QUALIFICARE LO STUDENTE PER L’APPELLO SUCCESSIVO!!!
In parole povere: 1) tutti sbagliano 2) in matematica cio` non e` soggetto a dibattito: uno ha ragione ed uno torto, indipendentemente da eta` e dignita` professionale 3) se uno ha ragione ed arriva sopra la soglia, ha diritto a fare esami, ma… 4) se si vuole fare gli scritti in un appello egli orali in un altro, L’UNICO METODO E` DI DARE ALGEBRA ED ANALISI INSIEME, E APPELLARSI A CESARE, SEGUENDO IN OGNI PARTE ( ANCHE QUELLE SFAVOREVOLI ) LE NORME DELLO STATUTO D’ATENEO!!!

In bocca al lupo…….

algebra e analisi I in coincidenza …

Ho sentito il professor Berselli, ed ho saputo che non fa piu` due turni di prove scritte.
Ne segue che gli studenti dovranno scegliere se dare analisi I o algebra, in qualunque ordine essi preferiscano, ma non potranno sostenerli nello stesso appello.
Ricordo che non si puo` SOSTENERE (non solo registrare!) l’esame di analisi II senza aver gia` SUPERATO quello di analisi I (con registrazione sul libretto) e quello di algebra (con registrazione sul mio verbale interno, che puo` essere ottenuta anche durante lo stesso esame).

correzioni ai correttori ed orali

A causa dell’impressionante numero di persone che, non assistendo di persona alla correzione degli scritti in aula, dimenticandosi o gettando via il foglio delle risposte, scoprendo o congetturando poi di aver raggiunto la sufficienza (vero o falso che sia) e facendosi vivi solo dopo giorni, ha chiesto e, per l’ultima volta, ottenuto di fare esami con parecchi giorni di studio in piu` a disposizione rispetto agli altri colleghi, si rende necessario emanare un regolamento inderogabile:

— Al termine delle due prove scritte, nella stessa aula, avra` luogo una correzione pubblica, termine ultimo per ottenere tutti i chiarimenti del caso e far valere le proprie ragioni.

— Terminata la correzione, verra` stilata e chiusa la lista degli ammessi agli orali, e il relativo calendario. Nessuno, in nessun caso, verra` ammesso agli orali dell’appello dopo tale termine, con l’unica eccezione seguente.

— Qualunque segnalazione valida di errori nei correttori verra` resa nota su questo sito, ma sara` utile per l’ammissione agli orali solo se perverra` alla conoscenza del docente entro la fine dell’appello. Chiunque raggiunga la soglia per l’ammissione per effetto di tale correzione DOVRA` PRESENTARSI AL DOCENTE ENTRO IL TERMINE DELL’APPELLO IN CORSO, E VERRA` ACCODATO AI COLLEGHI GIA` ISCRITTI.

Lo scopo di tali regole drastiche e` di evitare che, in buona o in malafede, qualcuno utilizzi gli errori del docente per distanziare lo scritto dall’orale. Solo un’esemplare stupidita` ha consentito di vedere approvata una norma che consenta di separare addirittura gli appelli nei quali sostenere le prove scritte e quelle orali: e` evidente a chiunque abbia conoscenze matematiche (anche soltanto elementari) come lo svolgimento ragionato di esercizi sia il miglior modo per capire la teoria.

Si raccomanda dunque di presenziare alla correzione e ad iscriversi per l’orale al suo termine. Naturalmente si puo` delegare un amico, ma non chiedere dopo di essere inseriti in lista perche’ tale “amico” si sia dimenticato di farlo.

In definitiva, il docente presume che chi sia interessato a sostenere un esame sia anche FISICAMENTE presente allo scritto e alla correzione. Chi abbia cose piu` importanti da fare, le faccia, e venga pure all’appello successivo.

addendum al regolamento per gli esami

Ad integrazione del precedente avviso, si rende noto che in caso esame da regolamento didattico (Algebra e Analisi assieme, scritti e orali non necessariamente nello stesso appello) concluso con esito negativo della prova orale, la prova scritta andra` superata di nuovo prima di potersi ripresentare all’orale, sempre all’interno della stessa sessione nella quale si supera lo scritto.

regolamento sintetico d’esame

E` facolta` dello studente dividere l’esame in due parti, fermo restando il suo diritto a non operare cosi`, senza nulla pregiudicare.
Sono disponibili DUE possibilita`(e solo due): o superare in appelli diversi Algebra e Analisi, ma sostenendo le prove scritta e orale di ciascuna materia nello stesso APPELLO, oppure superare contemporaneamente le due prove scritte delle due materie e, in un unico altro appello della stessa SESSIONE, entrambe le relative prove orali: uno scempio dal punto di vista didattico e culturale, ma permesso dai regolamenti ufficiali.
A chi decida di seguire questa seconda via, ufficiale, non verra` piu` offerta l’opportunita` di usufruire dell’altra, ufficiosa.

Ogni studente ha tutti i diritti di chiedere ed ottenere chiarimenti sulle norme d’esame PRIMA di sostenerlo. L’ignoranza o la difettosa comprensione delle norme non costituisce titolo per ottenere deroghe.

prenotazioni on-line

Ricordo a tutti che e` obbligatorio, nell’iscriversi agli esami con Hamasy, PRECISARE SE CI SI ISCRIVE PER ALGEBRA, PER ANALISI II, O PER ENTRAMBE.
Nel campo destinato ai commenti NON INSERIRE notizie inutili ed implicite nell’iscrizione all’esame come “Ingegneria Informatica” o “Informatica”, ma SOLO:

AN per prenotarsi per Analisi II
AL per prenotarsi per Algebra
ALAN per prenotarsi per entrambe

Questo avviso e` l’ultimo in tono conciliante. Il prossimo risolvera` la cosa definitivamente. Invito chi si sia gia` iscritto a controllare se la propria iscrizione sia a posto. Non posso destinare il mio tempo a inviare mail di richiesta a chi non sia capace di compiere un adempimento cosi` elementare.

iniziano gli esami ….

Alcuni avvisi riguardanti gli esami…

1) Sono state attivate le iscrizioni elettroniche (hamasy) per tutti gli appelli estivi (Settembre incluso): NON SBAGLIARE AD ISCRIVERSI PERCHE’ POTREBBERO NON ESSERCI ABBASTANZA FOTOCOPIE DELLA PROVA D’ESAME, e in tal caso avrebbero la precedenza gli studenti iscritti regolarmente!!!

2) Lo scopo dell’iscrizione elettronica e` di evitare di fare fotocopie in eccesso: NON ISCRIVERSI (O, CORTESEMENTE, CANCELLARSI) SE NON CI SI VUOLE PRESENTARE ALLO SCRITTO.

3) Chi debba sostenere integrazioni (d’Algebra o d’Analisi II) si presenti nell’aula e all’orario indicato PER LE RELATIVE PROVE: presentera` le risposte agli esercizi relativi agli argomenti che gli competono, in un tempo ridotto in proporzione.

4) Chi deve sostenere l’esame di Matematica (vecchio ordinamento), si presenti allo scritto di Algebra lineare ed Analisi II, nell’ora e nel giorno indicati, e gli verranno proposti esercizi appropriati.

In bocca al lupo e … vediamoci il meno possibile agli esami!!!